20 giugno 2001

Il Festival di Musica Antica di Urbino

Il programma dettagliato del XXXIII Festival di Musica Antica di Urbino in una nota dell'Ufficio Stampa

XXXIII Corso Internazionale e Festival di Musica Antica
Urbino 20 - 29 Luglio 2001

Per dieci giorni Urbino torna ad essere la capitale della musica d'altri tempi. Dal 20 al 29 luglio 2001 si volge infatti la trentatreesima edizione del Corso Internazionale e del Festival di Musica Antica. Il centro storico della città di Raffaello Sanzio, com'è ormai tradizione, si prepara ad accogliere centinaia di musicisti ed appassionati che arrivano da tutto il mondo per frequentare lezioni di canto, danza, musica medioevale, rinascimentale e barocca. Numeroso è il pubblico che segue i concerti del Festival, che propone esecuzioni di altissima qualità in ambientazioni di grande fascino, come il Cortile d'Onore del Palazzo Ducale. Dal 20 al 22 luglio si svolge poi la Mostra degli Strumenti per la Musica Antica, un insostituibile punto di incontro fra musicisti e costruttori di strumenti musicali. Strumenti che vengono realizzati a mano con grande cura, secondo tecniche che consentono di ottenere oggetti del tutto simili a quelli di oltre cinque secoli fa. L'intera manifestazione è organizzata dalla Fondazione Italiana per la Musica Antica, in collaborazione con l' Amministrazione comunale della Città di Urbino.
I Corsi (20-29 luglio). La direzione artistica è di Enrico Gatti. Docenti di fama internazionale sono impegnati nell'insegnare circa quaranta diverse discipline che riguardano tutti i diversi, particolarissimi, strumenti utilizzati nella musica medioevale, rinascimentale e barocca. Il livello dei corsi va dall'elementare -per il giovanissimo, il principiante, il semplice appassionato- fino alle lezioni di perfezionamento per musicisti di notevole esperienza. La medesima scala didattica è applicata al canto e alla danza. Il programma comprende sia attività individuali sia d'insieme, seminari di iconografia musicale e conferenze.
Il Festival (20-28 luglio). La direzione artistica è affidata a Claudio Rufa. Questo il programma. 20 luglio (Cortile d'onore di Palazzo Ducale): Ensemble RenaiDance - Danze di Domenico da Piacenza e Guglielmo Ebreo da Pesaro. Il maestro - Il discipolo. 21 luglio (Teatro Sanzio): Masako Hirao (viola da gamba), Shizuko Noiri (liuto), Kumiko Shibasaki (cembalo), Shigeharu Hirao (flauti dolci).Musiche di R. Hirose, G.B. Fontana, D. Ortiz, B. da Selma, F. Rognioni, S. Rossi. 23 luglio (Teatro Sanzio): A La Russe Ensemble, Olga martynova (fortepiano), Pavel Serbin (violoncello). Musiche di L. van Beethoven, J. Woelfl, I. Pratsch, A. Eberl. 25 luglio (Cortile d' Onore di Palazzo Ducale): Orchestra Zefiro. Musiche di T. Albinoni, F. Conti, A. Vivaldi, G. F. Händel. 26 luglio (Teatro Sanzio): Thomas Müller (corno naturale), Edoardo Torbianelli (fortepiano). Musiche di L. van Beethoven, M. Clementi, F. Danzi. 27 luglio (Teatro Sanzio): Vittorio Ghielmi (viola da gamba), Luca Pianca (liuto). Musiche di C. Simpson, T. Robinson, R. De Visée, M. Marais, A. Forqueray, J.J. Sautscheck, A. Lidl. 28 luglio: Orchestra barocca FIMA.
Mostra degli Strumenti per la Musica Antica (20 - 21- 22 luglio). L' iniziativa è curata da Paola Pacetti. Circa 25 espositori italiani e stranieri espongono e vendono strumenti musicali, partiture, dischi, libri e oggetti d'antiquariato. La mostra è un luogo d'incontro fra musicisti, produttori, restauratori ed artigiani.
La tradizione vuole che l'intera manifestazione si chiuda con una grande Festa Rinascimentale per le vie del centro storico di Urbino, con danze in costume, cortei, spettacoli, canti e brevi concerti. Anche nel 2001 l'usanza sarà rinnovata: l'appuntamento per tutti è fissato per la sera di domenica 29 luglio.
(a cura dell'Ufficio Stampa)

Informazioni per il pubblico:
I.A.T. tel.: 0722-2613
Ufficio Turismo, tel.: 0722- 309.457


Torna alla pagina news